top of page

SPORT (L'ECCELLENZA DEL CALCIO A MODENA)

Aggiornamento: 9 giu 2021

La provincia di Modena, compreso capoluogo, ha una forte densità di sportivi,

sia praticanti in campionati di eccellenza, che spettatori che assistono alle manifestazioni, con calore, ma soprattutto con competenza, le varie discipline , tra le quali emerge il calcio, atletica leggera, pallavolo, senza dimenticarne le altre che pur non partecipando ai campionati di vertice, si fanno valere nei loro settori.

CALCIO

Nel calcio, Modena è una delle poche province d'Italia, che ha ben 3 squadre nei campionati

professionistici come il sorprendente Sassuolo, in serie A (anche se gioca nella vicina Reggio Emilia) di cui la società intelligentemente ha acquistato lo stadio, poi il Modena ed il Carpi in serie C.


SASSUOLO: questa cittadina che ha 40.000 abitanti circa, grazie agli investimenti oculati

del patron Squinzi, (purtroppo recentemente deceduto) ed una ottima gestione manageriale della squadra, è riuscita dalla serie D, a salire fino in serie A in una decina d'anni, e quest'anno, è riuscita a classificarsi all'ottavo posto, a pari punti con la settima, la Roma per una differenza reti di 2 goal che non ha permesso ai neroverdi di partecipare alla neonata coppa europea CONFEDERATION CUP.


Ora la squadra ha di fronte diverse scelte importanti:

a) uscita dell'ottimo allenatore DE Zerbi, che ha firmato un contratto con lo SHACHTOR Doneck, titolata squadra ucraina, che parteciperà alla prossima Champions League.


b) richieste dall'Italia ed estero dei migliori giocatori sassolesi Locatelli, Berardi, Raspadori,

che si apprestano a giocare dal 11/6/21 i campionati europei, dove si metteranno in bella

vista con la Nazionale Italiana, mentre giocatori stranieri come Boga ed Haraslin

faranno vedere il loro talento cristallino nelle varie amichevoli preparatorie ad Euro 2021.


c) non è ancora deciso il nuovo allenatore, mentre si parla in via ufficiosa dell'eventuale passaggio alla Juventus del d.s. Carnevali, che complicherebbe le scelte future.

Tutto ciò, se accade, significa che il Sassuolo, potrebbe incassare un centinaio di milioni, ma

dovrebbe rifare completamente la squadra con poche conferme, con rifacimento tecnico tattico dei neroverdi. Si paventa una estate molto calda e movimentata....... vedremo.


d) Importante aspetto positivo della squadra sassolese, l'assenza dei patemi finanziari ormai comune alla quasi totalità delle squadre di serie A.


MODENA: la serie C, sta stretta alla squadra gialloblu, che conta oltre a 180.000 abitanti,

anche di una proprietà solida, che prevede investimenti in modo da portare il Modena in serie B, che, a modesto parere dello scrivente, è la esatta collocazione dei canarini.

La squadra quest'anno, ha svolto un buon campionato (ricordiamoci che il team, è stato campione d'inverno e nei play-off si è fatto superare solo nei supplementari, in modo inopinato) solo che, non ha convinto per il gioco, molto difensivo, che è costato il rinnovo all'allenatore Mignani.


Causa anche della mancanza di una formazione tipo consolidata, infatti, ad ogni partita,

scendeva in campo una formazione diversa, un aspetto che toglie fiducia ai giocatori medesimi, ed una mancanza di meccanismi di gioco ben precisi degli atleti in campo.

Ad esempio, il nuovo acquisto Costantino del 2020, che a Modena giocava pochi minuti, a

Vercelli si è sbloccato, segnando ben 9 reti in meno di quattro mesi.


La squadra ha un buon impianto base, quindi con pochi acquisti mirati ed oculati, potrebbe

significare la agognata promozione , attesa da vari anni dalla tifoseria canarina.

Siamo curiosi di vedere l'operato della nuova proprietà, dello staff tecnico, già vincente in un

passato recente a Pordenone, intanto i tifosi sognano l'accoppiata serie B, serie A, con l'allora al timone il mister De Biasi, che sorprese tutta Europa, quando guidò la nazionale Albanese.

CARPI: la dirigenza insediatosi lo scorso anno, con ottimi risultati, raggiunta una salvezza tranquilla, che sulla carta sembrava proibitiva, (tutti davano il Carpi retrocesso !) sta trattando in questi giorni il rinnovo con il vulcanico mister Pochesci, e la ricostruzione della squadra.


Infatti, lo scorso anno, il parco giocatori era composto da giovani giocatori, provenienti quasi

tutti da squadre giovanili di società di serie superiori.

Questi atleti pur inesperti, ma ipervolonterosi (si giocavano la possibilità di restare tra i

professionisti) guidati da un allenatore esperto che li ha ben plasmati, hanno ottenuto un buon

piazzamento e riconoscimenti dai vari dirigenti della serie C.

Si presume che, anche quest'anno la società biancorossa guidata dal D.S. Mussi e dal presidente Mantovani, ricorrerà a molteplici prestiti di giocatori, che hanno appena finito i campionati giovanili in squadre di serie superiori, con l'acquisto di buoni giocatori provenienti dalla serie D, che si sono imposti all'attenzione dei tifosi e dirigenti.


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page